Rimozione sicura delle amalgame o vecchie otturazioni

rimozione-amalgame-dentali-cagliari

All’interno di questo articolo parleremo di un tema abbastanza caldo e molto dibattuto in ambito odontoiatrico e scientifico, ossia quello dell’amalgama dentale. Le discussioni tenutesi fra gli esperti vertevano soprattutto sui rischi e le questioni di sicurezza, ma entriamo più nello specifico.

Le otturazioni dentali in amalgama, chiamate comunemente anche come “piombature”, sono una tipologia di restauro dentale che veniva usato in ambito dentistico, ma che è ormai entrato ampiamente in disuso. Questo composto veniva usato per riparare le carie poiché assicurava risultati duraturi, ignorando il fatto che di duraturo portasse con sé anche la dannosità per l’uomo.

L’amalgama è infatti un materiale composito a matrice metallica che si prestava per questo tipo di interventi odontoiatrici, ma che è indubbiamente antiestetico, specialmente se paragonato con i materiali che vengono usati oggi per fare le medesime operazioni. Chiunque presenti dei restauri in amalgama può facilmente notare quanto questi compromettano l’estetica del sorriso. 

Il colore metallico, infatti, non permette di simulare il normale aspetto dei denti e, inoltre, con il passare del tempo e per via dell’ossidazione non fa altro che diventare più scuro.

Già da tempo, oltretutto, la comunità scientifica è giunta a ritenere una buona parte delle componenti dell’amalgama come potenzialmente nociva, quindi dannosa per la salute dei pazienti che la presentano nelle otturazioni.

Da cosa è composta l’amalgama?

L’amalgama, che letteralmente significa “miscuglio tenero”, è una lega metallica composta da diversi elementi, fra i quali il Mercurio. Proprio il Mercurio, però, rappresenta uno di quei materiali potenzialmente dannosi per l’uomo. Questo elemento, che a temperatura ambiente si trova in uno stato liquido, veniva mischiato con altri materiali in polvere, quali lo Stagno, l’Argento e il Rame. Sebbene molte persone chiamino le otturazioni in amalgama come “piombature”, proprio il Piombo non è uno degli elementi che compone questo “miscuglio tenero”.

Perché rimuovere l’amalgama?

Nonostante l’amalgama sia stata utilizzata per lunghissimo tempo per le operazioni di restauro dentale, oggi la scienza ha provato la sua dannosità per l’organismo umano. Esistono due modalità secondo le quali il nostro organismo può assorbire le sostanze tossiche contenute nell’amalgama:

  • per via polmonare, quindi attraverso l’inalazione di vapori che contengono microparticelle dannose;
  • per via digerente, attraverso l’ingestione di particelle di mercurio, che rappresentano un potenziale pericolo per il cervello, il fegato e i reni.

La nocività è quindi la principale motivazione per la quale bisognerebbe procedere con l’esportazione del materiale dalla propria bocca. All’interno del nostro studio dentistico interveniamo su vecchie otturazioni di questo tipo, adottando tutte le precauzioni del caso, affinché il paziente non venga in nessun modo esposto alle sostanze pericolose.

Quando è necessario sottoporsi a un trattamento di rimozione dell’amalgama?

Il trattamento di rimozione può divenire assolutamente necessario per ragioni di urgenza odontoiatrica (come nel caso di otturazioni fratturate, di infiltrazioni, di trattamenti canalari o di patologie locali), ma spesso può essere importante eseguire la rimozione anche per ragioni quali allergie, intolleranze o intossicazioni.

Come avviene la rimozione dell’amalgama?

La rimozione di una amalgama dentale deve sempre avvenire secondo specifiche procedure che garantiscano la sicurezza di tutte le persone presenti al momento dell’operazione, quindi del paziente, del medico e dell’assistente.

Per questo tipo di interventi esiste una particolare apparecchiatura che viene inserita sul dente del paziente dall’odontoiatra professionista. Si tratta di un dispositivo in plastica morbida, molto piccolo e trasparente, che è saldato su un tubo collegato ad un aspiratore. Questa strumentazione consente un’aspirazione forzata nella zona di lavoro e va quasi a creare un effetto sottovuoto. L’aspirazione dell’amalgama, però, non garantisce una totale assenza di Mercurio nell’organismo del paziente, perché questo potrebbe essersi depositato nel corso degli anni sottoforma di particelle. La rimozione della vecchia otturazione deve comunque avvenire sempre in assoluta sicurezza, perché i danni in caso di operazione mal riuscita potrebbero essere alquanto spiacevoli; è perciò doveroso affidarsi a professionisti per svolgere lavori di questo genere.

I vantaggi dopo la rimozione

Un enorme vantaggio dato dalla rimozione delle vecchie otturazioni è indubbiamente l’eliminazione di quel fastidioso “sapore metallico” che spesso molti pazienti lamentano; le otturazioni di amalgama possono infatti provocare l’alterazione dei sapori dei cibi.

Il secondo grande vantaggio è poi legato ad aspetti prettamente estetici, che però non sono meno importanti. La rimozione della vecchia otturazione permetterà una sua sostituzione con i più moderni materiali adottati in ambito odontoiatrico, che puntano a simulare fedelmente l’aspetto naturale dei denti. Sarà quindi possibile riappropriarsi di un sorriso sano, bianco e luminoso.

Il terzo vantaggio è rappresentato dalla protezione dei cosidetti cracks dello smalto (delle piccole linee di filatura) che si possono osservare ai lati della ricostruzione in amalgama e che possono essere i precursori di una frattura vera e propria: l’amalgama infatti non ha una adesione al dente ma resta su grazie ad un incastro puramente meccanico; per questo motivo, nel tempo esercita una pressione lungo le pareti del dente.

Questa pressione, spesso non da sintomi, talvolta può dare fastidio alla masticazione o innescare una vera e propria frattura…in questi casi è indicata la sostituzione dell’amalgama  e la protezione delle zone di crack con materiali più flessibili come le ricostruzioni in composito o gli intarsi.

Prima di effettuare qualsiasi trattamento di rimozione dell’amalgama è bene sottoporsi ad una visita accurata da parte del proprio specialista, presso la propria clinica professionale di fiducia. In tale maniera si potranno analizzare puntualmente le otturazioni e il loro stato.

Chiama quindi lo studio Savasta e prenota la tua visita di controllo. I nostri specialisti saranno felici di consigliarti come procedere sulla base delle tue specifiche necessità.


Ora se vuoi puoi fissare un appuntamento presso lo Studio Dentistico Savasta di Cagliari Modulo richiesta - Oppure puoi scriverci su whatsapp e se vuoi parlare con la segreteria puoi farlo comodamente telefonando allo studio Cliccando Qui

Una Odontoiatria Moderna

Esami diagnositici Digitali in sede

Facciamo tutto con il massimo impegno per garantire sicurezza e qualità in ogni ambito dello studio. Vuoi conoscerci meglio?

Sappiamo quanto siano importanti le certezze!

Presso Savasta&Partners ogni giorno ci impegniamo per far vivere ai nostri pazienti un’esperienza rilassante, sicura e la più piacevole possibile. Per questo abbiamo a disposizione molteplici protocolli di sedazione qualora non bastasse il nostro approccio.

Il nostro staff è a completa disposizione per accoglierti col nostro miglior sorriso per proporti terapie trasparenti e basati sulle tue reali esigenze ed aspettative.

Accoglienza

Come raggiungerci
facilmente!

Lo studio dentistico è bel collegato dai mezzi pubblici, è presente un ampio parcheggio e i tempi di attesa sono minimi, i protocolli sicurezza rispettano i più alti standard. Clicca sul bottone e parla con una segretaria per il primo appuntamento

Studio Dentistico Savasta di Cagliari

Studio Dentistico Andrea Savasta Indirizzo: Via Robert Koch, 5, 09121 Cagliari CA Tel. 389 112 2722

Privacy & Cookie Policy © 2021. Riproduzione vietata.

Dott. Andrea SavastaDentista CagliariCura Parodontite Cagliari
Privacy Policy