CHIEDI ALL’ESPERTO 2020-09-22T08:54:01+00:00

CHIEDI ALL’ESPERTO

In questa sezione puoi trovare consigli, articoli sulla prevenzione e la cura dei tuoi denti e non solo…

Prenota un appuntamento

Paura del dentista?

Sapevi che oggi, in Italia, solo una piccola parte della popolazione si reca dal dentista (circa il 25%)?

La paura del dentista che si può tradurre in molti aspetti:
paura di sentire dolore
– paura degli aghi o dell’anestesia
– paura dei rumori
– paura delle vibrazioni
– paura di quel senso di invasione
Ecco oggi nel nostro studio puoi superare tutte queste paure attraverso il nostro collaudato sistema NO FEAR NO PAIN
Si suddivide in 3 livelli:
– approccio psicologico e ambiente rassicurante
– sedazione cosciente mediante protossido di azoto
– sedazione profonda con l’aiuto dell’anestesista

Mal di denti

Senti una aumentata sensibilità al caldo/freddo in un dente rispetto a tutti gli altri?

Senti un dolore pulsante (come se ci fosse un cuoricino che batte) in un dente?
Il dolore ti tiene sveglio di notte?
Si irradia anche al resto dei denti e passa dalla parte di sopra a quella di sotto o viceversa?
Se la risposta ad una di queste domande è allora molto probabilmente uno dei tuoi denti sta andando in pulpite.
La pulpite è una infiammazione (quasi sempre irreversibile) della polpa dentale (conosciuta da molti come nervo)
Ahimè il livello di dolore è paragonabile alle doglie del parto o alle coliche renali!!!!
Molto spesso il trattamento mediante antidolorifici è una soluzione di breve durata, talvolta nemmeno funziona perchè il nervo, per l’infiammazione, si sta espandendo in un ambiente chiuso (il dente).
Il suo trattamento è la terapia canalare (nota ai più come “devitalizzazione“) e ci permette in un’unica seduta di eliminare il mal di denti.

Denti che si muovono

Senti i denti che si muovono?

Porti quei fastidiosi “apparecchietti” coi ganci che ogni volta che addenti qualcosa sembra che ballino il cha-cha-cha e annidano al di sotto ogni sorta di residuo alimentare?
Hai difficoltà ad addentare cibi consistenti (come ad esempio una mela o un panino)?
Ti trovi a disagio ad andare a cena fuori e sei sempre costretto a selezionare alimenti morbidi magari evitando cibi che preferiresti?
Nel nostro studio abbiamo una soluzione che ci permette di risolvere questa problematica in 24 ore!!!

Dente del giudizio

Hai dolore in fondo alla bocca?

Hai difficoltà ad aprire la bocca al massimo?
Hai dolore all’ orecchio anche se alla visita con l’otorino è tutto nella norma?
Senti cattivo odore anche se la tua igiene è regolare?
Se la risposta è sì ad alcune di queste domande, probabilmente hai una infiammazione al dente del giudizio.
Di norma il dente del giudizio inferiore si infiamma perché rimane poco spazio per farlo uscire completamente nell’arcata dentaria: in questo modo rimane una parte del dente dentro e una parte del dente fuori dalla gengiva, creando una nicchia per i batteri (la cosiddetta “tasca”) estremamente difficile da pulire.
Questa tasca tende spesso a infiammarsi e a creare cattivo odore e, non ultimo, è una porta di ingresso per i germi, conducendo delle infezioni. Il dente del giudizio superiore genera invece un altro tipo di problemi: non avendo tutto lo spazio per uscire “dritto”, di norma esce storto, di lato, puntando verso la guancia ferendola e lacerandola con le sue punte (le cosiddette “cuspidi”).
Questa lacerazione peggiora col mangiare o col parlare perché la guancia sfrega in continuazione contro le cuspidi del dente
In seguito i muscoli della guancia si irritano e vanno a creare una contrattura di difesa (da cui la difficoltà ad aprire al massimo la bocca).

Ti devo rivelare una brutta verità: togliere il dente del giudizio fa veramente male… se lo fai nel momento sbagliato!!!
Infatti le persone aspettano ad avere dolore o a gonfiarsi prima di pensare di dover togliere il dente del giudizio (“se non fa male, se non mi dà problemi perché lo dovrei togliere?” è la classica domanda che ricevo in visita).
In questo modo l’intervento si svolge nel peggiore dei modi perché :
– l’anestesia funziona peggio
– il dentista lavora peggio
– la guarigione è più fastidiosa
– servono più farmaci
Teniamo sotto controllo la salute della tua bocca così da affrontare per tempo il fastidioso dente del giudizio!

Denti storti (nei bambini)

Hai notato che tuo figlio/a respira più con la bocca che col naso?

Il tuo bimbo/a usa il ciuccio dopo i 2 anni?
O, in alternativa, tiene le dita in bocca a mo’ di ciuccio?
Hai notato se chiude i denti solo dietro lasciando una fessura aperta davanti?
A partire dai 5/6 anni è utile fare una visita con l’ortodonzista (l’odontoiatra specializzato nel migliorare l’allineamento dei denti e delle mascelle) per vedere se ci possono essere delle problematiche connesse alla crescita scheletrica. Perché così presto? Perché intervenendo precocemente (la cosiddetta “Ortodonzia Intercettiva“) abbiamo la possibilità con minimo dello sforzo di ottenere grandi risultati, in quanto le ossa della mandibola e della mascella hanno ancora della cartilagine.

Denti mancanti

Senti difficoltà nella masticazione per l’assenza di uno o più denti?

Hai notato che i denti vicini alla zona della “mancanza” si stanno spostando diventando più inclinati o “storti”? Stai rimandando la decisione a riavere dei denti fissi perchè l’idea di una “vite nell’osso” ti fa paura?
Da noi puoi colmare l’assenza di uno o più elementi attraverso l’implantologia senza bisturi!!!
Tramite l’analisi dell’osso al 3d possiamo programmare il lavoro “a monte” ed eseguire l’intervento senza incisioni senza punti, avendo una guarigione indolore e più rapida.